Alessandro Imbriaco
Static Drama

Queens_43 copyweb

Alessandro Imbriaco, Queens #043, 2010

 

English version below

Alessandro Imbriaco
Static Drama
Inaugurazione: martedì 1 aprile ore 18.30
Dal 2 aprile al 23 maggio 2014

Static Drama è un progetto di Alessandro Imbriaco (fotografo) con Veronica Raimo (scrittrice) realizzato nel 2010 a New York, durante la sua partecipazione alla residenza internazionale per artisti Harlem Studio Fellowhip by Montrasio Arte. Nelle fotografie Imbriaco ritrae diversi cortili privati nel momento del crepuscolo. Accuratamente messe in scena e teatralmente illuminate, queste immagini sottolineano la qualità fuori dal tempo della fase più scura del crepuscolo. I cortili deserti sono popolati solo dalle tracce di vita dei loro abitanti. Osservati come topoi letterari, gli ambienti sono rappresentati come stadi archetipici di possibili drammi domestici. Le immagini dei cortili si trasformano in cartoline sul dorso della quali si trovano alcuni messaggi scritti a mano dalla Raimo. Note frammentarie provenienti da un altrove, i testi sono allo stesso tempo intimi e distanti. Gli avvenimenti sembrano accadere e coinvolgere lo scrittore. Ma, come accade alle immagini di Imbriaco, l’atto stesso della rappresentazione attraverso il linguaggio crea un filtro e infonde inevitabilmente un senso di distanza.

Alessandro Imbriaco (Salerno 1980), ingegnere di formazione dal 2008 lavora come fotografo professionista interessandosi di insediamenti urbani e diversi modi di abitare. Negli anni ha ricevuto premi di grande prestigio tra cui: il premio Canon nel 2008 e il secondo posto nella sezione “Contemporary Issues Stories” al World Press Photo 2010, il Premio Pesaresi nel 2011; nel 2012 il Premio Ponchielli e l’European Publishers Award for Photography. Le sue fotografie sono state selezionate per Il Talent di Foam, il PHE Ojo de Pez, il Lumix Award, il Premio Atlante Italiano. Nel 2010 partecipa alla residenza per artisti Harlem Studio Fellowhip by Montrasio Arte a New York. I differenti progetti sono stati esposti in numerose collettive e personali in sedi prestigiose in Italia e all’estero tra cui: nel 2012, Rencontres de la Photographie de Arles e Hunter College di New York; nel 2011 Foam Museum, Amsterdam, Macro di Roma, Spazio Forma di Milano, Serrone della Villa Reale – Biennale Monza, Festival Circulation(s) – FetArt a Parigi. Dal 2008 fa parte di Reflexions Masterclass e nel 2011 è stato selezionato per il Joop Swart Masterclass del World Press Photo. Nel 2012 è stato invitato all’Istanbul Design Biennial. Vive e lavora a Roma.

Veronica Raimo (Roma 1978) si è laureata in Lettere sul cinema della Germania divisa, ha vissuto a Berlino occupandosi di ricerca presso l’Università di Humboldt. Nel 2000 è stata selezionata per il Festival Romapoesia e per il Poetry Slam nazionale di Roma e nel 2004 per il Festival di poesia di Perugia. Ha pubblicato numerosi racconti su riviste e antologia, e un romanzo Il dolore secondo Matteo (Minimum fax 2007). Ha tradotto romanzi dall’inglese per diverse case editrici e collabora con “Rolling Stone”.

English version

Alessandro Imbriaco
Static Drama
Opening: Tuesday, April 1 6.30 pm
From April 2 to May 23 2014

Static Drama is a shared project by Alessandro Imbriaco (images) and Veronica Raimo (texts) realized in 2010 in New York City, when he took part in the international residence for artists Harlem Studio Fellowship by Montrasio Arte. In a series of photographs, Imbriaco portrays several different private backyards at dusk. Painstakingly staged and theatrically lit, these images emphasize the out-of-time quality of twilight’s darker phase. The deserted backyards are only populated by the traces of their inhabitants’ lives. Observed as literary topoi, the environments are represented as archetypal stages of possible domestic dramas. The image of  the backyards are turned into a postcard. The postcards’ backs bear Raimo’s handwritten messages. Fragmentary notes from elsewhere, the texts are simultaneously intimate and distant. Things seem to be happening and involving the writer. But, similarly to Imbriaco’s images, it is the very act of representation through language to create a filter and inevitably instill a sense of distance.

Born in Salerno (Italy) in 1980, Alessandro Imbriaco currently lives and works in Rome, and attended the Scuola Romana di Fotografia. He has also participated in the Reflexions masterclass. Alessandro is a previous winner in the World Press Photo contest and won the Canon Award for Young Photographers for his project on alternative housing in Rome. His work has been exhibited around Europe, as well as in the US. His images have appeared in such publications as L’EspressoLe MondeD la RepubblicaRolling StoneWired and Vanity Fair, among others. In 2010, Alessandro was awarded the Harlem Studio Fellowship and was an artist in residence in New York City. He is currently distributed by Contrasto.

Born in Rome in 1978, Veronica Raimo graduated in Literature at “La Sapienza” University in Rome and in Cinema Criticism at “Humboldt” University in Berlin. Her first novel, “Il dolore secondo Matteo” was released by the publisher Minimum Fax in 2007. Her poems are collected in the anthology “Fuori dal cielo” (Rome: Empiria, 2007). A second novel is forthcoming with Rizzoli. Raimo contributes regularly to the magazine Rolling Stone Italia and works as a translator for several publishers in Italy.

 

Harlem Room | Via Porta Tenaglia, 1 | Milano (MI) | C.F. e P.IVA 05273690965

Copyright © 2017. All Rights Reserved.